Il Grest 2020 non ci sarà

Una normativa assai stringente ne impedisce lo svolgimento così com’è sempre stato

In molti ci stanno chiedendo se ci sarà il Grest 2020: la risposta è no, almeno così come lo abbiamo sempre pensato e realizzato. Purtroppo le normative vigenti impongono tutta una serie di vincoli che complicano non poco l’organizzazione di un Grest: chi volesse verificare di persona può leggersi l’allegato 8 del DPCM 17 maggio 2020 e si renderà conto facilmente dello stillicidio di norme e indicazioni da seguire, che rendono complicatissimo realizzare questo tipo di attività. Non vogliamo sicuramente tirarci indietro, non lo abbiamo mai fatto e non lo faremo ora, ma certamente vogliamo fare le cose rispettando scrupolosamente le normative, pensando alla salute delle persone e anche alla indicazioni del nostro Vescovo Nazzareno, il quale ha raccomandato calorosamente a tutti gli operatori diocesani di attenersi alle regole senza inventarsi nulla di fantasioso. Ecco, noi non vogliamo inventarci nulla, vogliamo prima di tutto capire bene le regole e poi verificare se siamo in grado di rispettarle, garantendo sicurezza sotto tutti i punti di vista a tutti gli attori chiamati in causa: ci sono incontri e riunioni in corso nell’ambito pastorale giovanile, per valutare bene cosa si potrà fare e come, vedremo cosa ne uscirà fuori; sicuramente non faremo scelte azzardate che possano anche pregiudicare l’immagine pubblica della Chiesa, aspetto non di poco conto, oltre a tutto quello che riguarda la salute delle persone.
Una cosa è certa, l’oratorio è l’oratorio, non un circolo cittadino o un centro di baby-sitting, ma l’oratorio così come lo ha pensato Don Bosco e noi faremo tutto il possibile per portare avanti questa idea di oratorio, compatibilmente con la situazione attuale: altre idee di oratorio non ci interessano.
Forniremo indicazioni puntuali sulle eventuali iniziative che si dovessero intraprendere.


Grest 2019